Informazioni ed assistenza sanitaria per l'Etiopia

CLIMA E TERRITORIO
Il paese è occupato per la maggior parte da vasti altipiani: da un lato l'Acrocoro Etiopico vero e proprio, dall'altro gli altipiani che digradano verso i bassi tavolati e le pianure più esterne della Somalia.
Le pianure del nord conoscono da qualche tempo una siccità catastrofica, causa di fame e malattie. Addis Abeba, al centro degli altipiani ha un clima eccellente: le temperature sono gradevoli di giorno e fresche la notte. Il sud è verdeggiante; ha un clima temperato, le grandi piogge cadono in aprile-maggio, le piccole piogge in ottobre-novembre.



CERTIFICAZIONI RICHIESTE


febbre gialla: un certificato di vaccinazione contro la febbre gialla è richiesto ai viaggiatori di età superiore a un anno provenienti da zone infette.



VACCINAZIONI CONSIGLIATE


febbre gialla; difterite e tetano; morbillo; febbre tifoide; epatite A; epatite B; rabbia; meningite meningococcica.



RISCHI PER LA SALUTE


- malaria: il rischio di malaria, principalmente da P. falciparum, esiste tutto l'anno in tutto il paese al di sotto dei 2000 metri. Non vi è nessun rischio ad Addis-Abeba. P. falciparum resistente alla clorochina.
Profilassi raccomandata: consultare il proprio medico.

- Altre malattie trasmesse da artropodi: sono diffuse diverse forme di filariosi ed esistono focolai endemici di oncocercosi (cecità dei fiumi). A volte si riscontrano la leishmaniosi cutanea e viscerale. La tripanosomiasi africana (malattia del sonno) è stata segnalata in piccoli focolai isolati e possono verificarsi casi di febbre ricorrente e di tifo da pidocchi. La tungosi è diffusa e molte malattie virali, trasmesse da zanzare, flebotomi, zecche ecc., si presentano sotto forma di febbri emorragiche gravi.

- Diarrea del viaggiatore: rischio elevato. Raccomandata rifaximina per eventuale trattamento.

- Altre malattie trasmesse dagli alimenti e dall'acqua: fortemente endemiche, troviamo molto diffuse le elmintiasi di origine alimentare, le dissenterie e le malattie diarroiche, comprese il colera, la giardiasi, la febbre tifoide, l'epatite A ed E (di cui sono state segnalate vaste epidemie). Focolai di dracunculosi. L'echinococcosi (idatidosi) è diffusa nelle zone di pastorizia.

- Altre malattie: diffusa è la schistosomiasi, come pure il tracoma. Tra le altre malattie, sono da ricordare certe febbri emorragiche da arenavirus, spesso mortali. Il viaggiatore deve inoltre prestare attenzione agli animali rabidi e ai serpenti.
Nel paese esiste un'elevata prevalenza (5-20%) di portatori del virus HBV, responsabile dell'epatite B.



SICUREZZA


Il nostro Ministero degli esteri consiglia ai connazionali di evitare viaggi nelle zone di tensione del sud-est del Paese oltre quelle segnalate a rischio, a monitorare attentamente la situazione, evitando luoghi affollati e spostamenti nelle ore notturne, restando in stretto contatto con i tour operators e comunicando all'Ambasciata d'Italia ad Addis Abeba i propri recapiti in loco, attenendosi ad eventuali suggerimenti forniti.
- Si invita inoltre ad evitare qualsiasi viaggio nella zona di Gambella a causa dei ripetuti e gravi scontri interetnici che si sono verificati in quella regione e che, in futuro, potrebbero coinvolgere anche turisti stranieri
- Va inoltre segnalato che il 22 agosto 2004 sono state gettate due bombe a mano contro un albergo di Moyale, località al confine con la Somalia. Non risultano coinvolti connazionali. Si tratterebbe di un'azione riconducibile al gruppo denominato "Fronte Nazionale di Liberazione dell'Ogaden" (FNLO), rivolta contro i tigrini, etnia attualmente al governo. Non si tratta del primo atto dimostrativo del FNLO nella regione, la cui attività è in aumento, verosimilmente in prospettiva delle elezioni politiche in calendario per la primavera del prossimo anno.
- Si suggerisce altresì di non utilizzare la linea ferroviaria Addis Abeba-Gibuti per i propri spostamenti, in quanto la stessa è stata oggetto di attentati terroristici da parte di un'organizzazione indipendentista clandestina.
- Gli attentati avvenuti in vari Paesi del mondo esortano, altresì, a mantenere elevata la soglia di attenzione in considerazione di un possibile rischio di atti di natura terroristica anche in Etiopia contro interessi italiani e, più in generale, occidentali.

L'Etiopia è oggetto di una minaccia collegata all'azione del terrorismo internazionale di matrice islamica, diretta anche contro interessi italiani e, più in generale, occidentali . In particolare le zone limitrofe alla Somalia sono divenute maggiormente a rischio in seguito ai problemi collegati al terrorismo internazionale e si sconsiglia qualsiasi viaggio che le attraversi.
Per possibili problemi non collegati alla minaccia del terrorismo internazionale si segnalano altre aree a rischio. E' assolutamente sconsigliato visitare la zona di Gambella, teatro da alcuni mesi di violenti scontri etnici che hanno provocato centinaia di vittime. Anche i territori di confine con l'Eritrea, il Kenya e il Sudan sono sconsigliati (per più precise indicazioni, variabili nel tempo, è opportuno prendere preventivo contatto con l'Ambasciata, attenendosi ai suggerimenti forniti). In tali aree a volte si verificano azioni di bande armate, collegate in alcune zone alla presenza di rifugiati dai Paesi limitrofi.

La situazione generale della sicurezza è parzialmente deteriorata in tutto il Paese, con il diffondersi di gruppi ribelli armati e di banditi, per lo più ex militari rimasti senza lavoro, ma ancora in possesso di armi da fuoco. Da questo punto di vista, la zona più pericolosa è risultata la regione degli Afar, ma anche il Borena e la zona di Jimma possono considerarsi non perfettamente sicure. Episodici assalti si sono verificati anche nell'Omo. In Oromia si sono verificate, nella prima parte del 2004, agitazioni studentesche degenerate, in qualche caso, in scontri con la polizia. Si suggerisce pertanto di porre un'accentuata cautela nel visitare la regione, evitando in particolare le zone in vicinanza di istituzioni scolastiche di livello secondario o universitario. In tutti i casi in cui si desideri visitare luoghi al di fuori delle tradizionali rotte turistiche, si consiglia di contattare l'Ambasciata per verificare l'effettiva assenza di rischi nel tragitto previsto. Addis Abeba è stata finora ritenuta una meta sicura per i turisti. Tuttavia, anche nella capitale la sicurezza è peggiorata a seguito delle attività di gruppi terroristici.

E' opportuno evitare ogni comportamento che possa essere interpretato come offesa ai sentimenti religiosi delle popolazioni cristiano-ortodosse e musulmane del Paese nonché alla fierezza nazionale. Fra l'altro è bene astenersi scrupolosamente dal fotografare persone o cose senza aver appurato che ciò sia consentito: moltissimi luoghi (in particolare tutti i ponti e le caserme) sono infatti considerati obiettivi strategici e alcune persone considerano l'essere fotografate un'offesa grave. E' anche raccomandato attenersi alla normativa valutaria (obbligo di dichiarazione della valuta all'aeroporto e di cambio presso i punti autorizzati) ed evitare di esportare dal Paese, senza la necessaria autorizzazione, opere ed oggetti d'arte, anche moderni. Sono da evitare acquisti di armi di qualsiasi tipo,antiche e moderne, senza acquisire i necessari permessi. La flagranza nei comportamenti illegali di cui sopra può comportare l'arresto in attesa di giudizio.


(Testo tratto dal sito www.visticonsolari.dalu.it - © Agenzia Dalu Via Gian Luca Squarcialupo, 19/b 00162 Roma )
servizio riservato ai cittadini stranieri che vogliono venire in ITALIA per turismo, affari ed altro.
La nostra agenzia può fornire i documenti necessari per la domanda del visto, FIDEIUSSIONE e POLIZZA ASSICURATIVA.
Contattaci per ulteriori informazioni

Servizi
Link utili
F.A.Q.
Dove Siamo
Chi Siamo
Contatti
Cookie policy
Home


Camera
Commercio
Tribunale
Catasto
Ufficio iva
Altri certificati


.:: Previsioni meteo ::.
(click to enlarge)


Dicembre 2017
Do
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa





1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31






ORARIO UFFICIO: 09:00 - 13:30 / 14:30 - 18:30     METODI DI PAGAMENTO: Carta di credito (paypal), carta prepagata, bancomat, contrassegno, bonifico     ALGERIA: emettiamo assicurazione sanitaria per l'Algeria     RUSSIA: Forniamo INVITI per la Russia ed assicurazione sanitaria     TRADUZIONI: traduzioni SEMPLICI e GIURATE in tutte le lingue     CERTIFICATI: CCIA, Registro Imprese, Tribunale Civile/Penale, Ufficio Entrate, Anagrafe, Prefettura, Procura     CUBA: rilasciamo targhette Cuba ed assicurazione sanitaria     CONSEGNA/RITIRO IN AEROPORTO: di Roma Fiumicino/Ciampino tutti i giorni 24 ore su 24     IRAN: Forniamo INVITI per l'iran ed Assicurazione Sanitaria      AZERBAIJAN: Forniamo INVITI per l'Azerbaijan      ASSICURAZIONI SANITARIE: Forniamo assicurazioni sanitarie per tutti i Paesi     VISTI PER L'ITALIA: Forniamo documenti quali FIDEIUSSIONE ed ASSICURAZIONE SANITARIA per ottenere il visto per l'Italia     LEGALIZZAZIONE DOCUMENTI: presso tutti i Consolati/Ambasciate     BIELORUSSIA: Forniamo INVITI per la Bielurussia ed Assicurazione Sanitaria     LIBIA: Forniamo INVITI per la Libia