Informazioni ed assistenza sanitaria per la Tanzania

CLIMA E TERRITORIO
Stato dell'Africa sud-orientale, morfologicamente costituito da altipiani sui quali si ergono le più alte cime montuose dell'Africa (Kilimangiaro). Tra i rilievi interni e la fascia costiera è compresa la pianura dei Masai.
Clima caldo tropicale. Le zone costiere risentono dell'influsso monsonico, le piogge sono particolarmente abbondanti da marzo a maggio. Sugli altipiani dell'est (parchi di Manyara e Serengeti), il clima è più secco e sano. Il miglior periodo per recarvisi va da giugno ad ottobre. Nel cratere di Ngorongoro, le temperature sono più fresche. Sempre al nord del paese si trova un clima di alta montagna dove si pratica anche l'alpinismo.



CERTIFICAZIONI RICHIESTE


febbre gialla: il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla è richiesto ai viaggiatori con età superiore ad un anno provenienti da zone infette.



VACCINAZIONI CONSIGLIATE


febbre gialla; difterite e tetano; morbillo; febbre tifoide; epatite A; epatite B; rabbia.



RISCHI PER LA SALUTE


- malaria: il rischio di malaria, principalmente da P. falciparum, esiste tutto l'anno in tutto il paese al di sotto dei 1800 m. Rapporti relativi a ceppi di P. falciparum resistenti alla clorochina e alla sulfadossina-pirimetamina.
Profilassi raccomandata: consultare il proprio medico.

- Altre malattie trasmesse da artropodi: sono la principale causa di morbilità. Oltre alla malaria, sono diffuse diverse forme di filariosi ed esistono focolai endemici di oncocercosi (cecità dei fiumi). Si riscontrano la leishmaniosi cutanea e viscerale, in particolare nelle aree più secche ed è segnalata in piccoli focolai isolati la tripanosomiasi africana (malattia del sonno). Si verificano casi di febbre ricorrente e di tifo da pidocchi, pulci e zecche. Diffusa è la tungosi e molte malattie virali, trasmesse da zanzare, flebotomi, zecche, ecc., si possono presentare sotto forma di febbri emorragiche gravi. Epidemie di febbre gialla si verificano periodicamente tra la popolazione non vaccinata.
In questi anni si sono verificati molti casi di peste. Nel 1990 sono stati dichiarati 364 casi (29% del totale mondiale), con 32 decessi, nel 1991 si sono avuti 1239 casi con 60 decessi di cui la maggioranza (1060 casi con 50 morti) notificato nel distretto di Lushoto, regione di Tanga.

- Diarrea del viaggiatore: rischio elevato. Raccomandata rifaximina per eventuale trattamento.

- Altre malattie trasmesse dagli alimenti e dall'acqua: Per quanto riguarda il colera, sono stati riportati nel 2003 710 casi e 129 decessi. Fortemente endemiche sono pure le elmintiasi di origine alimentare, la giardiasi, la febbre tifoide e l'epatite A. Focolai isolati di dracunculosi. Nelle aree di pastorizia si trova diffusa l'echinococcosi (idatidosi).

- Altre malattie: molto diffusa la schistosomiasi (bilharziosi) come il tracoma. Tra le altre malattie, si riscontrano certe febbri emorragiche da arenavirus, spesso mortali. Attenzione agli animali rabidi e ai serpenti. Meningite cerebro-spinale: dal gennaio al settembre 1992 sono stati dichiarati 4279 casi di cui 451 mortali (10,5%).Più di 1.000 casi sono stati segnalati a Ruvuma. Gli altri a Dodoma, Iringa, Mwanza, Kagera e Shinyanga. Nel paese esiste un'alta prevalenza (5-20%) di portatori del virus HBV, responsabile dell'epatite B.



SICUREZZA


Nonostante le autorità abbiano intensificato le misure di sicurezza allo scopo di proteggere i visitatori, il rischio di attentati in specie a Zanzibar è allo stato attuale, imponderabile, come peraltro suscettibile di verificarsi ormai ovunque. Nel mese di marzo 2004 alcune bombe di fabbricazione artigianale sono esplose vicino ad abitazioni di autorità locali; inoltre, una granata, poi non esplosa, è stata lanciata nella Stone Town di Zanzibar in un ristorante frequentato anche da turisti.

Nelle maggiori città della Tanzania, sugli autobus urbani ("dala-dala"), sulle spiagge isolate e sporadicamente nelle strutture alberghiere, si verificano frequenti borseggi e furti di denaro e documenti. Lungo le strade extraurbane e nei parchi si sono verificate in passato aggressioni armate a scopo di rapina con sottrazione dei valori e degli autoveicoli. Le aggressioni armate sono in crescita anche nella capitale. Alcune si sono concluse con il ferimento delle vittime.

Sebbene il Governo abbia migliorato il livello della sorveglianza all'interno del Parco del Serengeti e abbia presentato in Parlamento un disegno di legge che inasprisce le pene per atti criminali contro il turismo, è ancora consigliabile la massima prudenza nel corso delle visite ai Parchi.
In linea generale, senza un'approfondita conoscenza del Paese, è da evitare di spostarsi da soli, a piedi o di notte.

Sono assolutamente da evitare la regione di Kigoma, ovest di Kagera. Vanno evitate le aree a nord e a nord-ovest del Paese nei pressi dei campi profughi e confinanti con il Ruanda, il Burundi e la Repubblica Democratica del Congo, causa presenza di bande armate.

I mezzi di trasporto collettivo sono sconsigliabili, in città, a causa dei frequenti piccoli furti, e nelle tratte extra-urbane, per l'elevato rischio di incidenti stradali.


Zanzibar: a Zanzibar, Paese per la quasi totalità di religione islamica, si raccomanda di adottare un abbigliamento sobrio anche per gli uomini, di evitare l'uso di alcolici in pubblico e il consumo di pasti per strada durante il mese di digiuno di Ramadan. Presso il porto e l'aeroporto è in distribuzione una pubblicazione che contiene alcuni suggerimenti comportamentali delle Autorità locali: è bene attenervisi.
Alto è il rischio di incidenti stradali





(Testo tratto dal sito www.visticonsolari.dalu.it - © Agenzia Dalu Via Gian Luca Squarcialupo, 19/b 00162 Roma )
servizio riservato ai cittadini stranieri che vogliono venire in ITALIA per turismo, affari ed altro.
La nostra agenzia può fornire i documenti necessari per la domanda del visto, FIDEIUSSIONE e POLIZZA ASSICURATIVA.
Contattaci per ulteriori informazioni

Servizi
Link utili
F.A.Q.
Dove Siamo
Chi Siamo
Contatti
Cookie policy
Home


Camera
Commercio
Tribunale
Catasto
Ufficio iva
Altri certificati


.:: Previsioni meteo ::.
(click to enlarge)


Dicembre 2017
Do
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa





1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31






ORARIO UFFICIO: 09:00 - 13:30 / 14:30 - 18:30     METODI DI PAGAMENTO: Carta di credito (paypal), carta prepagata, bancomat, contrassegno, bonifico     ALGERIA: emettiamo assicurazione sanitaria per l'Algeria     RUSSIA: Forniamo INVITI per la Russia ed assicurazione sanitaria     TRADUZIONI: traduzioni SEMPLICI e GIURATE in tutte le lingue     CERTIFICATI: CCIA, Registro Imprese, Tribunale Civile/Penale, Ufficio Entrate, Anagrafe, Prefettura, Procura     CUBA: rilasciamo targhette Cuba ed assicurazione sanitaria     CONSEGNA/RITIRO IN AEROPORTO: di Roma Fiumicino/Ciampino tutti i giorni 24 ore su 24     IRAN: Forniamo INVITI per l'iran ed Assicurazione Sanitaria      AZERBAIJAN: Forniamo INVITI per l'Azerbaijan      ASSICURAZIONI SANITARIE: Forniamo assicurazioni sanitarie per tutti i Paesi     VISTI PER L'ITALIA: Forniamo documenti quali FIDEIUSSIONE ed ASSICURAZIONE SANITARIA per ottenere il visto per l'Italia     LEGALIZZAZIONE DOCUMENTI: presso tutti i Consolati/Ambasciate     BIELORUSSIA: Forniamo INVITI per la Bielurussia ed Assicurazione Sanitaria     LIBIA: Forniamo INVITI per la Libia